Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass and wood
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass and wood
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass and wood
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass and wood
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass
Wall or ceiling mordern modular led lighting system in brass

1

1

TOP

Lightwall Elements Collection

Elements Collection

Una serie di pannelli e moduli componibili di diverse dimensioni e profondità con finitura in ottone brunito e struttura laccata bianco.

Questo progetto propone una serie di pannelli di diverse dimensioni e profondità che possono essere combinati per creare composizioni uniche. L'estetica è guidata da una forte materialità delle superfici e da un sistema compositivo flessibile. Si tratta di un nuovo modo di pensare e usare l'illuminazione. Il sistema si presta all'uso residenziale o contract grazie alla sua flessibilità e forte materialità.

Una serie di pannelli e moduli componibili di diverse dimensioni e profondità con finitura in ottone brunito e struttura laccata bianco.

RICHIESTA INFORMAZIONI

INFO

SCOPRI DI PIÙ

MORE

Questo progetto propone una serie di pannelli di diverse dimensioni e profondità che possono essere combinati per creare composizioni uniche. L'estetica è guidata da una forte materialità delle superfici e da un sistema compositivo flessibile. Si tratta di un nuovo modo di pensare e usare l'illuminazione. Il sistema si presta all'uso residenziale o contract grazie alla sua flessibilità e forte materialità.

L'origine del sistema Lightwall

L'idea di base dell'arch. Mark Anderson è relativamente semplice: unire pannelli di rivestimento e illuminazione. Questa tecnica è utilizzata spesso, in particolare dove la luce viene utilizzata come accento o come segno grafico. L'intenzione di questo progetto è leggeramente diversa, è creare una fusione funzionale tra un pannello di rivestimento e una lampada. I pannelli di rivestimento di questo sistema effettivamente diventano illuminazione in modo che vi sia una vera fusione tra due tipologie distinte. La differenza è sottile ma significativa. diverse dimensioni che possano essere posti su livelli diversi.

L’estetica sarà guidata da una forte materialità delle superfici e un modo di comporre libero, (può andare da un’estetica di sovrapposizione e “collage” fino ad un’estetica più razionale e rigorosa).  Il punto di forza di questo sistema è proprio nella difficile identificazione del carattere: è una lampada o un rivestimento?

Il punto di forza di questo sistema è proprio nella difficile identificazione del carattere: è una lampada o un rivestimento? Le diverse composizioni di volta in volta attivano e costruiscono lo spazio. E’ un nuovo modo di concepire ed utilizzare l’elemento di arredo. Per esempio si può creare una composizione sulla parete di una stanza che può anche estendersi sul soffitto per poi essere interrotta e ripresa su un’altra parte dell’ambiente creando così un’elemento unificante dell’interno.

Questo sistema si presta per la sua flessibilità, per la sua materialità e la conseguente estetica, ad applicazioni sia domestiche che nel settore contract (hotel, ristoranti, locali notturni, teatri, spazi pubblici…).

INFO

Mark Anderson

Mark Anderson è un architetto e designer che ha studiato e si è formato negli Stati Uniti. Nel 1991 si è trasferito a Milano, dove 6 anni più tardi ha fondato il suo studio, la cui attività interdisciplinare si è integrata con la ricerca e l’insegnamento. La convinzione che le discipline dell’architettura e del design siano intellettuali, culturali ed economiche guida la sua produzione. Il lavoro e gli interessi di Anderson si concentrano infatti sull’interazione tra diverse discipline, esplorandone i confini con particolare attenzione al pensiero critico e alla ricerca di nuove soluzioni. I progetti dello studio includono sia l’architettura e il design d’interni di diversa portata e complessità (hotel, showroom e residenze private), sia la progettazione di mobili e di altri oggetti domestici. L’approccio interdisciplinare permette ad Anderson di spingersi oltre i confini di una data metodologia, arrivando così a soluzioni uniche.

Mark Anderson

Mark Anderson è un architetto e designer che ha studiato e si è formato negli Stati Uniti. Nel 1991 si è trasferito a Milano, dove 6 anni più tardi ha fondato il suo studio, la cui attività interdisciplinare si è integrata con la ricerca e l’insegnamento. La convinzione che le discipline dell’architettura e del design siano intellettuali, culturali ed economiche guida la sua produzione. Il lavoro e gli interessi di Anderson si concentrano infatti sull’interazione tra diverse discipline, esplorandone i confini con particolare attenzione al pensiero critico e alla ricerca di nuove soluzioni. I progetti dello studio includono sia l’architettura e il design d’interni di diversa portata e complessità (hotel, showroom e residenze private), sia la progettazione di mobili e di altri oggetti domestici. L’approccio interdisciplinare permette ad Anderson di spingersi oltre i confini di una data metodologia, arrivando così a soluzioni uniche.